DOMANDE

I. Quanto costa un avvocato?
II. Quali garanzie vi offre un avvocato?
III. Questionario

I. Quanto costa un avvocato?

Considerata la molteplicità degli incarichi non è possibile lavorare con una scala di onorari uniforme.

Per far fronte a questo problema vengono presi vari accordi preliminari tra cliente e avvocato.

Al cliente viene offerta prima la possibilità di presentare la sua questione all’avvocato e di chiedergli poi una stima delle spese derivanti.

Inoltre si raccomanda di discutere, durante l’esecuzione dell’incarico, lo sviluppo finanziario della questione su base regolare.

L’onorario è fissato in base alla tariffa oraria, al valore della questione o in base alla prestazione fornita.

Nel preventivare l’onorario si tiene conto dell’importanza della questione, del grado di difficoltà, dell’esito, dell’urgenza e della preparatezza nella materia trattata.

Se possibile viene fatta previamente una stima delle spese e degli onorari.


II. Quali garanzie vi offre un avvocato?

Come ogni cittadino un avvocato deve sottostare a regole e leggi.

Per di più un avvocato deve attenersi a un codice deontologico molto rigido, per il quale le parole chiave sono indipendenza, confidenza e discrezione.

Un avvocato non è né un funzionario né un impiegato, bensì una persona interamente indipendente da qualsiasi autorità o gruppo di pressione. Egli deve solo rendere conto alla propria commissione disciplinare competente.

Un avvocato si trova dunque nella migliore posizione di partenza per darvi consigli o prestarvi assistenza in tutta serenità ed oggettività.

III. Questionario

Avete una domanda o desiderate fissare un appuntamento? Contattateci Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.